venerdì 24 novembre 2017

By night

E se i piaceri della tavola ti tengono sveglia, ecco che alle tre di notte ti ritrovi seduta a scrivere improbabili post notturni, a riflettere sulla vita, sul passato, sul presente e un po' sul futuro. La notte rende tutto più ovattato e smorza i connotati degli eventi, resi più drammatici dalla luce diurna.
A volte bisognerebbe essere come i cellulari: poter inserire la modalità notturna ed essere raggiungibili solo dai numeri di emergenza..

Stavolta ho detto no!

Quest'anno ho voluto trasferirmi in un' altra scuola, satura dei 4 anni passati nella precedente, cosa sulla quale non mi dilungo. ...